Cos’è e come funziona il solare fotovoltaico

Il funzionamento dei dispositivi fotovoltaici si basa sulla capacità di alcuni materiali semiconduttori, opportunamente trattati, di convertire l'energia della radiazione solare in energia elettrica.
Uno di questi elementi è il Silicio, che compone la cella fotovoltaica. Più celle unite tra loro formano i pannelli o moduli fotovoltaici studiati per convertire l'energia elettromagnetica (quella che comunemente chiamiamo "luce") in energia elettrica.

 

Un impianto fotovoltaico è composto da:

3252112

– Moduli o pannelli fotovoltaici detti Generatore Fotovoltaico
– Inverter che trasforma l'energia prodotta dal generatore in elettricità idonea per essere     immessa nella rete domestica e del Gestore 
(rete a bassa tensione di quartiere)
– Quadri elettrici necessari per il funzionamento 
– Contatore dell'energia immessa in rete
– Contatore dell'energia prelevata dalla rete 
(i contatori sono integrati nel contatore ENEL esistente)

Incentivi (fino al 31 Dicembre 2015)

– Aliquota IVA agevolata (10% invece che 22%)
– Detrazione fiscale IRPEF del 50% della spesa complessiva ivata per installazioni      
   domestiche/residenziali
– Meccanismo dello "Scambio sul posto" per la valorizzazione dell'energia prodotta ma 
   non autoconsumata

Sistemi di accumulo
4253547_orig
Con l'abbassarsi dei costi delle batterie e il contemporaneo aumentare dei costi dell'energia sta diventando sempre più conveniente dotare il proprio impianto fotovoltaico di un sistema di accumulo dell'energia in modo da massimizzare l'autoconsumo evitando il meccanismo dello scambio sul posto sempre meno conveniente.